Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Rinnovo contratto metalmeccanici, i lavoratori marchigiani dicono “si”

Oltre 20mila lavoratori del settore hanno partecipato al referendum. Il 93% ha detto "si" al rinnovo.

nuovo contratto metalmeccanici convegnoANCONA – Nelle Marche si è chiusa la consultazione tra le lavoratrici e i lavoratori per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici.

Si è votato in 185 aziende con la presenza  di 20.617 dipendenti. Il risultato referendario ha visto l’affermazione dei sì con più del 93% degli addetti al settore. 

“Si tratta di un risultato straordinario – afferma Tiziano Beldomenico, segretario regionale FIOM – sia perché la grande partecipazione conferma un segnale di forte democrazia all’interno dei posti di lavoro sia perché tale risultato è stato raggiunto nonostante le difficoltà causate dalla pandemia.

Sono state utilizzate tutte le modalità possibili per giungere al più alto numero di lavoratori e lavoratrici nel rispetto delle misure anticovid; in presenza si sono svolte tante assemblee su più orari per evitare assembramenti e per assicurare così la partecipazione  di tutti in massima sicurezza. Per i lavoratori in smart working e in cassa integrazione le assemblee si sono svolte in videoconferenza.

Il coinvolgimento di 20.617 metalmeccanici marchigiani mostra che lo sforzo di raggiungere più persone possibili è stato fortemente ripagato.

Si è così giunti ad un accordo molto soddisfacente, condiviso e ampliamente approvato nei luoghi di lavoro e che offre risposte salariali importanti sui minimi contrattuali e va nella direzione di rafforzare la parte normativa riguardo alle relazioni sindacali, ai diritti d’informazione e partecipazione, al diritto soggettivo alla formazione, al tema della salute e sicurezza e al contrasto alla violenza contro le donne”.

altri articoli