Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Quadrilatero, aperto il tratto Serra San Quirico-Genga

La soddisfazione dell'onorevole Patrizia Terzoni del M5S. Risultato raggiunto grazie al Fondo Salva Opere e la collaborazione tra Enti.

terzoni fondi terremoto regione marche
Patrizia Terzoni, deputata fabrianese del Movimento 5 Stelle

FABRIANO – “Oggi posso dire che tutti gli sforzi profusi in questi ultimi tre anni per far ripartire i lavori della Quadrilatero, per avere finalmente un asse di collegamento veloce per ricucire le aree interne con la costa, sono stati ripagati ampiamente con l’apertura al traffico del tratto Serra San Quirico-Fabriano a doppia corsia per entrambi i sensi di marcia a meno del Viadotto Mariani.

Non posso negare che in alcuni momenti, in particolare quello della crisi dei subappaltatori e della stessa Astaldi, c’era scoramento e sembrava tutto perso.

A quel punto, con un’inedita collaborazione della sottoscritta, Governo, Anas e Comitato subappaltatori di Astaldi abbiamo letteralmente ideato e proposto una nuova norma, il Salva Opere, tra lo scetticismo di alti dirigenti ministeriali e di qualche amministratore locale.

Il Governo Conte ci ha creduto così come il Parlamento. È stata la chiave di volta che ha permesso non solo il riavvio dei lavori della Quadrilatero ma che ha consentito in tutta Italia di risolvere casi simili salvando posti di lavoro e cantieri.

La dimostrazione che la politica è una cosa bella quando riesce a portare a risultati concreti superando i momenti di difficoltà e innovando il quadro delle regole nel campo delle opere pubbliche facendo buone leggi: abbiamo un’opera pubblica funzionale per i cittadini e allo stesso abbiamo rafforzato il tessuto economico e sociale.

Assolutamente da non sottovalutare la sinergia tra Governo, Anas, la stessa Quadrilatero ed il Tribunale per far ripartire i lavori anche se sotto procedura concordataria.” dichiara Patrizia Terzoni, deputata M5S della Commissione Ambiente e Lavori Pubblici della Camera.

“Il riequilibro territoriale tra aree ingiustamente considerate marginali, ricche di tradizioni, attività economiche e beni culturali e ambientali, e la costa deve essere posto alla base della ripartenza dopo la doppia crisi del terremoto e della pandemia.

Non devono esistere aziende e cittadini di serie A e di serie B e il diritto alla mobilità efficiente deve essere garantito dallo Stato.Oggi inauguriamo con successo uno dei tratti più complessi dell’intera Quadrilatero.

Rimane il neo del viadotto Mariani dove il cantiere non può avanzare a causa della scoperta di fusti tossici e relativo inquinamento. Dobbiamo continuare a spingere affinché anche quest’ultima limitata criticità venga superata; per questo continuerò il lavoro sulle opere pubbliche del centro Italia in Parlamento e presso i ministeri” conclude la Terzoni.

altri articoli