Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Pollegioni UDC: “La fotografia non basta a coprire il fallimento di questa amministrazione”

L'esponente dell'UDC Fano critica l'iniziativa di coprire con delle gigantografie le vetrine dei negozi sfitti nel centro storico della città.

stefano pollegioni udc fanoFANO – Stefano Pollegioni dell’UDC Fano interviene sull’iniziativa del comune di coprire le vetrine dei negozi sfitti con stampe fotografiche che hanno come soggetto la città di Fano.
“L’Amministrazione Comunale fanese – afferma Pollegioni – farebbe bene a tener conto della nuova Legge, approvata dal consiglio regionale, per aiutare e favorire il settore commerciale del centro città, anziché coprire con uno scatto fotografico un problema molto serio che interessa la città da tempo , quello della chiusura dei negozi. Una legge che da molti spunti e facilitazioni che riguardano anche i Comuni.
La fotografia è sempre bella se messa nel posto giusto non è bella quando serve a coprire le sofferenze di chi è stato costretto a chiudere la propria attività.
Questa Amministrazione comunale – continua Pollegioni – ancora una volta invece di dimostrare capacità associata da idee e concreti interventi per cercare di frenare e arginare il fenomeno che sta interessando negativamente il centro di Fano, ha la brillante idea di mettere immagini fotografiche nelle serrande di coloro che sono stati costretti a chiudere.
Probabilmente la voglia di visibilità ha fatto perdere la consapevolezza che con questa triste idea non si fa altro che indicare più precisamente i luoghi chiusi.
Credo sia una mancanza di rispetto per quei commercianti, un danno di immagine per Fano e la  testimonianza del fallimento di questa Amministrazione comunale che non ha fatto nulla per salvare il centro città e aiutare le attività commerciali. Certe idee non sono divertenti tanto meno belle per cui c’è poco da esultare!
Ci saremmo aspettati in questi anni di amministrazione del Sindaco Seri idee attrattive che avrebbero valorizzato il centro favorendo anche i commercianti.
Ad oggi nulla di fatto e ha beneficiarne sono i grandi centri commerciali più comodi da raggiungere e con ampi parcheggi gratuiti. Il tutto anche con il benestare di questa ammnistrazione.
Abbiamo molte città turistiche anche limitrofe i cui centri sono attrattivi e molto frequentati e Fano non è e non deve essere certamente da meno.
Non bastano panchine abbellite o piazzette restaurate contornate da passarelle mediatiche per mettere a posto la coscienza politica e ammnistrativa.
Fano – conclude Pollegioni – non merita questo perché è una bella città con grandi potenzialità purtroppo stretta nella morsa di una sinistra, divisa al suo interno, che non vuole che questa città si realizzi.
Perfino in alcune trasmissioni televisive nazionali, girate nella nostra città, viene scambiata con Pesaro.
Per ora possiamo solo contrariarci e dire peccato, visto che fare proposte è inutile, sperando che arrivino tempi migliori. Magari prima della fine di questo mandato”.
altri articoli