Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Pergola diventa uno dei “borghi più belli d’Italia”

pergola_borghi_più_belli_d_italiaPERGOLA – In occasione della inaugurazione delle nona edizione della CioccoVisciola di Natale, la festa del cioccolato, visciolato e tartufo, Pergola, la città dei Bronzi dorati, in provincia di Pesaro e Urbino, è entrata ufficialmente nel prestigioso club de I Borghi più Belli d’Italia.
La cerimonia si è svolta in piazza Ginevri, davanti al grande albero di Natale e al presepe artistico a dimensione naturale,

Il sindaco Francesco Baldelli, alla presenza del direttore di Confcommercio provinciale Amerigo Varotti, ha ricevuto l’attestato e la bandiera dal vicepresidente nazionale del Club Livio Scattolini. La cerimonia è stata animata dagli alunni delle scuole della città.

UN PERCORSO LUNGO NOVE ANNI

E’ stato l’ultimo step di un iter lungo e complesso. «L’ingresso fra ‘I borghi più belli’ è un traguardo straordinario per la nostra città – ha evidenziato visibilmente soddisfatto Baldelli – al quale lavoriamo da ben 9 anni.

L’impegno e la passione per Pergola ci hanno permesso di raggiungere questo prestigioso riconoscimento che contribuirà a dare un impulso ancora maggiore allo sviluppo economico e turistico della città. Siamo stati premiati per i nostri costanti investimenti, dagli importanti lavori pubblici alla cura della città, dai servizi alle rilevanti iniziative in campo culturale, turistico e promozionale. Grazie alle sinergie che abbiamo instaurato, all’opera di promozione, ormai da anni la città è in vetrina in tutto il mondo e questo riconoscimento ci permetterà di compiere un ulteriore salto di qualità. Un grande ringraziamento al vicepresidente Scattolini che ci ha seguito nell’iter e al direttore Varotti con cui da nove anni collaboriamo proficuamente».

CHE COS’E’ IL CLUB DEI “BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA”

Il club è nato nel 2001 su impulso della consulta del turismo dell’Anci, per valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei centri italiani. Per essere ammesso ogni comune deve soddisfare alcuni rigidi criteri. Un percorso lungo, un obiettivo difficile da raggiungere che l’amministrazione ha centrato grazie a scelte e progetti ben precisi. L’iter è stato avviato con una delibera del consiglio comunale, quindi una serie di sopralluoghi per valutare, oltre al patrimonio culturale, artistico e urbanistico, la rispondenza a standard di qualità specifici.

Scattolini si è complimentato con l’amministrazione pergolese: «Il lavoro svolto a Pergola in questi anni per migliorare servizi, accoglienza e benessere della cittadinanza è stato rilevante. I complimenti del club al sindaco e a tutti coloro che contribuiscono alla crescita della città. Le Marche contano il maggior numero di borghi certificati, andiamone orgogliosi».

Ha concluso Varotti: «Ormai da tanti anni collaboriamo con entusiasmo con Pergola, gestendo il museo e promuovendo a livello internazionale la città. I risultati sono ottimi. Questo ennesimo riconoscimento è la prova dell’importante lavoro che si sta compiendo».

altri articoli