Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

Papa Francesco esalta il ruolo di “raccordo e stimolo” delle Province

I Presidenti delle Province Italiane ricevuti in udienza privata da Papa Francesco

Papa Francesco con i Presidenti delle Province
L’udienza privata di Papa Francesco con i Presidenti delle Province Italiane nella Sala Clementina

PESARO – “Ho incontrato un uomo fragile, anche provato, ma ho avuto la sensazione di trovarmi davanti ad un Gigante. Il Papa ha evidenziato come le Province siano un elemento di raccordo e di stimolo per una più incisiva azione a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali e ci ha augurato di proseguire con coraggio e determinazione nel nostro lavoro, affinché questi enti possano diventare presidio e centro propulsore di una mentalità che sappia porsi l’obiettivo di uno sviluppo veramente sostenibile. Una giornata importante per tutti noi”.

E’ quanto evidenziato dal presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini al termine dell’udienza riservata che Papa Francesco ha avuto nella sala Clementina della Città del Vaticano con i presidenti delle Province italiane, guidati dal presidente dell’Upi (Unione nazionale delle Province d’Italia) Michele de Pascale. Diversi i temi che de Pascale ha portato all’attenzione del Pontefice, come la cura delle comunità e dei territori assegnati alle Province, da presidiare e non contrapporre alle grandi aree urbane, l’urgenza di porre la questione ambientale tra le priorità in agenda anche a partire dalle istituzioni locali, la responsabilità di garantire agli studenti scuole sicure e all’avanguardia, le competenze delle Province sul versante della viabilità.

Presidenti Province delle Marche insieme a presidente Upi Michele de Pascale
I Presidenti delle Province delle Marche insieme al presidente Upi Michele de Pascale

“La vostra complessa azione – ha sottolineato Papa Francesco – presuppone una capacità progettuale, un costante impegno ed un’adeguata disponibilità delle risorse necessarie ad espletare regolarmente i compiti”. Come evidenziato ancora dal Pontefice, per un effettivo miglioramento della qualità della vita e per evitare possibili drammi ed enormi costi umani ed economici, “è necessario considerare l’opera di manutenzione e di messa in sicurezza delle scuole, delle strade e dell’ambiente come una delle questioni centrali alle quali riservare tutta l’attenzione che merita e richiede”.

“Oggi Papa Francesco – ha sottolineato il presidente dell’Upi Michele de Pascale – ci ha riservato parole che ci hanno riempito di coraggio, parlando delle Province come istituzioni necessarie, presidio della difesa del territorio e ribadendo l’importanza delle funzioni che ci sono state assegnate. Questo incontro ci dà nuova forza per proseguire, rispondendo all’invito del Santo Padre a presidiare la cura della Casa Comune e garantire l’opera di manutenzione e di messa in sicurezza delle scuole, delle strade e dell’ambiente, ponendo questo come una delle questioni centrali della nostra missione di governo”.

altri articoli