Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

In ricordo di Odino Baldarelli

Originario di Caminate è stato un ciclista di valore nazionale. Emigrò negli Stati Uniti dove acquisto e gestì un ristorante italiano.

odino baldarelli
Odino Baldarelli con la divisa dell’Alma Juventus Fano

FANO – Si è spento il 6 giugno scorso a New Haven (Connecticut – USA) Odino (“Dino”) Baldarelli, fanese di Caminate e ciclista di valore nazionale dal dopoguerra al 1955.

Saranno ridotti in pochi ormai i tifosi fanesi che lo apprezzarono durante le sue imprese, ma tanto vale ricordarlo in sintesi.

Nato nel 1930, cominciò con l’Alma Juventus ciclistica del dott. Morbidi coi compagni di maglia Canestrari, Renili, Pasquini, Isabettini, Bontempi, Marchetti, Paoletti, Camussi.

Tante le sue vittorie e innumerevoli i piazzamenti come passista, fondista, arrampicatore, adatto alle corse dure ed a tappe.

Da “Indipendente” e “Professionista” con l’ “Arbos” incrociò fior di campioni come Minardi, Assirelli, Volpi, Monti, Koblet.

Su un passo dell’Appennino tosco-romagnolo fu solo a resistere sulla ruota di Fausto Coppi. Gareggiò anche in Svizzera, Francia, Spagna, Belgio e in un “Giro d’Europa”.

Dopo una grave caduta decise di chiudere la sua brillante carriera a soli 25 anni. Chiamato da uno zio emigrato, nel 1956 partì per l’America e nel Connecticut si adattò a muratore ed inserviente in ristorazione.

Rischiando decise di acquistare un ristorante introducendo la cucina italiana: fu la sua fortuna. Quel ristorante “Dino’s” divenne rinomato. Tanti furono i suoi ritorni nell’amata Fano. A 89 anni Dino ha lasciato la moglie Lidia e i due figli Michael e Marco.

Massimo Ceresani

altri articoli