Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Il Giornale del Metauro

Il PD spiega “Perché la manovra del Governo è contro il popolo”

L'assemblea pubblica si è svolta il 29 gennaio al TAG Hotel di Bellocchi

pd-manovra-contro-il-popoloFANO – Assemblea pubblica ieri sera al Tag Hotel dal titolo “La Manovra del Governo, perché è contro il popolo” con i parlamentari del Partito Democratico Luigi Marattin ed Alessia Morani.

Sono molto soddisfatto per la buona partecipazione e per i contributi che il pubblico stesso ha dato al momento del dibattito, dando luogo ad interessanti spunti di riflessione” ha dichiarato il segretario Alberto Bacchiocchi.

L’iniziativa, organizzata dal Partito Democratico di Fano, ha visto la partecipazione di più di cento persone interessate a saperne di più sulla manovra economica approvata dal Governo.

pd-manovra-contro-il-popolo-pubblicoUna manovra economica della quale si sa e si parla pochissimocheha detto Alessia Morani – si può definire tanto scellerata quanto sconosciuta”. “Gli slogan urlati dal Governo come cavalli di battaglia delle loro politiche non trovano fondamento negli atti ufficiali: abolizione della povertà, reddito di cittadinanza, quota 100 sono solo proclami che non sortiranno gli effetti promessi frutto della propaganda ingannevole della maggioranza Lega-5stelle – sottolinea Marattin – e anzi sarà vero proprio il contrario e cioè che questa manovra mette le mani nelle tasche deglitaliani e nello specifico sulle categorie da sempre più svantaggiate, insomma sarà una manovra contro il popolo”.

Luigi Marattin è stato consulente economico per Palazzo Chigi sia per il Governo Renzi che Gentiloni, oggi Capogruppo PD alla Camera in commissione bilancio ed ha spiegato che la manovra del Governo prevederebbe un aumento delle tasse sulle imprese,  tagli alla rivalutazione delle pensioni (da 1.200 euro in su), una significativa riduzione degli investimenti pubblici e tagli in vari settori, dalla scuola alla cultura, dall’editoria alle biblioteche. Inoltre, secondo il deputato PD, l’intervento produrrebbe aumenti delle tasse locali (IMU, TASI e IRPEF) e invece non si sottrarrebbe a regalare ancora un condono fiscale agli evasori.

Quella di oggi è la prima di una serie di assemblee pubbliche di approfondimento, ne stiamo programmando altre nelle quali ci occuperemo di Europa, di welfare e lavoro, di politiche giovanili e di diritti civili. I prossimi due appuntamenti saranno per parlare del Congresso per l’elezione del Segretario nazionale verso il 3 Marzo, data delle Primarie, e per parlare della Fano che vogliamo presentando il nostro programma di governo per le prossime amministrative di Maggio” annuncia Sara Cucchiarini, Presidente del Partito Democratico di Fano.

altri articoli