Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Marius presentazione libro Memo Fano

Differenziata, quanti rifiuti vengono effettivamente riciclati?

Il Forum per i Beni comuni commenta le percentuali di riciclo di Hera

hera differenziata 2018PESARO – “Hera/MarcheMultiservizi certifica il fallimento del suo modello di gestione rifiuti: solo il 53% di quanto raccolto viene effettivamente riciclato. Purtroppo non esiste un’analoga analisi da parte di Aset”. E’ questa la conclusione che traggono dal Forum per i Beni Comuni attraverso i dati 2018 diffusi da Hera.

MarcheMultiservizi è il gestore che attualmente ha in carico la gestione del servizio rifiuti di 39 Comuni su 53 totali della Provincia di Pesaro Urbino ed è il principale candidato a diventare gestore unico dell’intera Provincia, nell’immediato futuro.

Nel rapporto “Sulle tracce dei rifiuti (dati 2018)”, si dichiara che il 47% dei rifiuti raccolti con il classico modello MMS (misto stradale e porta a porta) non vengono riciclati, andando a finire in discarica oppure negli impianti di incenerimento romagnoli.

Il dato si ottiene sommando il 39% di materiali potenzialmente riciclabili che purtroppo si trovano nell’indifferenziato – smaltiti direttamente in discarica – con l’8% di materiali raccolti come differenziati ma non effettivamente riciclabili, che finiscono anch’essi o in discarica o negl’inceneritori.

La raccolta mista portata avanti in tutti questi anni da MarcheMultiservizi – continua il Forum – fa acqua da tutte le parti; come si può definire efficiente un sistema che induce a gettare nell’indifferenziato il 39% di rifiuti che potrebbero essere riciclati, guadagnando inoltre dalla loro vendita?

Solo il modello porta a porta integrale di tutte le principali frazioni merceologiche (indifferenziato, organico, plastica, carta, metalli, vetro), con operatori adeguatamente formati e cittadini sufficientemente informati ed educati, permette di controllare che si differenzi in maniera efficace e di riciclare la quasi totalità di quanto raccolto in maniera differenziata! Le quantità sono importanti, ma più ancora la qualità.

Chiediamo ai Sindaci e agli amministratori (di maggioranza e di minoranza) di attivarsi per una gestione virtuosa, non finalizzata agli utili ma al bene dell’ambiente e dei cittadini! E chiediamo ai cittadini di informarsi, parlarne, condividere e attivarsi con i loro amministratori per spronarli a far sì che la nostra Provincia diventi un modello per le altre.
Restiamo disponibili a qualsiasi tipo di confronto e collaborazione (forumperibenicomunipu@gmail.com)”.

altri articoli