Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Delibera non conforme, secondo esposto alla Procura

Per i consiglieri del gruppo "Noi siamo Terre Roveresche" il segretario comunale non avrebbe rilasciato una copia conforme della delibera.

cionna minoranza consiglio terre roveresche
Maurizio Cionna, capogruppo di minoranza

TERRE ROVERESCHE – “Come gruppo di minoranza della lista Civica “NOI SIAMO TERRE ROVERESCHE” del Comune di Terre Roveresche, abbiamo presentato un secondo esposto alla Procura della Repubblica ed al Prefetto in merito alla risposta del Segretario Comunale, alla nostra richiesta di rilascio in copia conforme della Delibera inviataci dal Sindaco Sebastianelli riguardo a dei lavori di asfaltatura eseguito presso il Municipio di San Giorgio Di Pesaro.

Nello specifico, i primi di Dicembre, il Segretario Dottor Aiudi Giuseppe ci forniva una copia della delibera ma, diversamente da come da noi richiesto e come previsto dalla Legge, NON in copia conforme all’originale.

Nella lettera accompagnatoria alla delibera lo stesso dichiarava che non era certo della originalità e della autenticità del documento, mancando dei timbri di congiunzione tra pagina e pagina che, tra l’altro, come fattogli notare, mancano in tutte le delibere e che tra l’altro non sono richiesti da nessuna Legge, norma o regolamento.

Nonostante non ci sia stata rilasciata in copia conforme all’originale, abbiamo fatto notare al Segretario, che la Delibera consegnataci, era palesemente diversa da quella inviataci dal Sindaco in risposta all’interrogazione.

Infatti cambia la carta intestata del Comune Di San Giorgio Di Pesaro, i caratteri di stampa diversi, e soprattutto il “TOTALE LUNGHEZZA DELLE STRADE COMUNALI URBANE” ha un valore diverso rispetto a quello consegnato dal Sindaco.

Viene quindi da chiedersi il perché di tante differenze quasi a voler ipotizzare che quella fornita dal Segretario, nelle pagine relative alle tabelle di classificazione delle strade, siano state ristampate di sana pianta dato che, con la pagina mancante relativa alle strade comunali urbane, né la delibera spedita dal sindaco né quella fornita dal segretario riportano il totale di 6.716,00.

Entrambe infatti, se si sommano i metri delle strade urbane indicate nella loro totalità nelle due delibere, riportano come totale mt.7.466.

Totale al quale, se si sottraggono i famosi 750 mt in più che riteniamo siano stati fraudolentemente aggiunti (una delle strade riporta la lunghezza di 850 mt mentre nella delibera originale risulta di mt.100 quindi 750 mt in più), riporta, guarda caso, il totale esatto di 6.716,00.

Il fatto accaduto è davvero grave, la falsificazione della delibera inviata dal Sindaco, il NON volerci consegnare la delibera in copia conforme, e consegnarci una delibera totalmente diversa da quella utilizzata per effettuare i lavori di asfaltatura.

La cosa ancora più grave è che nessun Assessore o Consigliere di Maggioranza si prende la responsabilità di capire cosa sia davvero successo.

Continuiamo a ribadire che non ci fermeremo finché la verità non verrà a galla anche e soprattutto per la memoria del Geometra Tonino Valentini dietro la cui figura qualcuno si è nascosto in modo vile e vigliacco per non ammettere le proprie responsabilità”.

altri articoli