Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Covid-19 screening di massa a Pesaro, indicazioni operative

Al via la campagna di screening su tutta la popolazione marchigiana. Dal 18 dicembre al 23 dicembre coinvolti i cittadini pesaresi.

tampone nasofaringeo screening di massaPESARO – La Regione Marche ha avviato uno screening di massa rivolto a tutta la popolazione residente, o comunque domiciliata o soggiornante nei vari Comuni regionali per motivi di lavoro o studio, per accertare la diffusione del virus denominato SARS-CoV-2, agente responsabile della malattia Covid-19.

Lo screening è assolutamente volontario e riguarda tutta la popolazione regionale tranne alcune categorie indicate di seguito.

Attraverso questo screening le persone infette che non mostrano sintomi e sono quindi inconsapevolmente contagiose, possono essere identificate e isolate.

Grazie al test si potrà conoscere il proprio stato di salute, contribuendo a proteggere quello degli altri. Tuttavia, si tratta sempre e solo di un’istantanea del momento.

È pertanto importante continuare ad osservare le misure di sicurezza e prevenzione a tutti note.

Lo screening si effettua attraverso il cosiddetto “test antigenico rapido” basato sul tampone nasofaringeo e in grado di rilevare la presenza del virus fornendo il risultato in circa 15-30 minuti.

Il test è sicuro, il prelievo viene eseguito in pochi secondi ed ha una invasività minima, originando al più un impercettibile fastidio nel punto di contatto.

Il prelievo verrà effettuato da personale medico e infermieristico dell’ASUR. Il risultato sarà comunicato 15 minuti nel luogo di esecuzione del test.

Qualora il test antigenico rapido risulti positivo il soggetto sarà immediatamente sottoposto a un secondo tampone rinofaringeo per il test molecolare e posto in isolamento domiciliare fino all’esito di questo.

Contestualmente, i familiari conviventi saranno sottoposti alla misura della quarantena. In caso di esito positivo del test molecolare sarà confermato l’isolamento per il soggetto positivo da parte del Dipartimento di Prevenzione, che disporrà i successivi tamponi di verifica e la quarantena per i contatti conviventi e gli eventuali contatti stretti lavorativi o di altro tipo.

Il Comune di Pesaro ha individuato i seguenti punti di screening, accessibili da venerdì 18 dicembre a mercoledì 23 dicembre dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalla ore 15.00 alle ore 19.00:

alla Vitrifrigo Arena devono recarsi i cittadini che risiedono nei quartieri:
Soria/Tombaccia
Vismara/Cattabrighe
San Bartolo
Villa Fastiggi/Villa Ceccolini
Borgo S. Maria/Case Bruciate

Al Campus scolastico devono recarsi i cittadini che risiedono nei quartieri:
Pantano
Villa S. Martino
Cinque Torri/Celletta/S. Veneranda
Colline e Castelli
Monteciccardo
Il Campus è dedicato anche a tutte le persone con disabilità, a prescindere della residenza

All’istituto Alberghiero S. Marta devono recarsi i cittadini che risiedono nei quartieri:
Centro storico
Mare / Porto
Muraglia/Montegranaro

I cittadini interessati potranno recarsi nei siti indicati senza prenotazione presentando un modulo già compilato, scaricabile all’indirizzo www.asur.marche.it e www.comune.pesaro.pu.it o ritirabile presso i punti indicati dal comune tra cui le farmacie comunali, oppure compilabile al momento dell’accesso presso il punto di accettazione gestito dai volontari della Protezione Civile e dalla Croce Rossa.

I cittadini interessati sono invitati a presentarsi non oltre le ore 12.45 il mattino e non oltre le ore 18.45 il pomeriggio.

Chi è escluso dallo screening

  • Persone che hanno sintomi che indichino un’infezione da Covid-19: in questo caso, si deve contattare il Medico di Assistenza primaria (MMG/PLS);
  • Persone attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo;
  • Persone in stato di isolamento per test positivo negli ultimi tre mesi;
  • Persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario;
  • Persone che hanno già prenotato l’esecuzione di un tampone molecolare;
  • Persone che eseguono regolarmente il test per motivi professionali;
  • Minori sotto i 6 anni;
  • Persone ricoverate nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie comprese le case di riposo pubbliche e private.

I dati raccolti saranno elaborati dal personale ASUR Marche, che agisce sulla base di specifiche istruzioni, con la collaborazione della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana.

I dati sono trasmessi ai competenti Uffici e Unità Operative per il corretto svolgimento del servizio e possono essere comunicati all’esterno solo per obblighi di legge o solo in caso di soggetti appositamente individuati e istruiti quali responsabili del trattamento al fine dipermettere il corretto espletamento delle procedure.

altri articoli