Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Coronavirus, i ringraziamenti della minoranza comunale

Un invito a tutti i cittadini a non abbassare la guardia.

consiglieri minoranza cartocetoCARTOCETO – “Nelle precedenti settimane in pieno lockdown e nel bel mezzo della tempesta abbiamo deciso di tenere un basso profilo per quanto riguarda la comunicazione pubblica e di lavorare in silenzio a supporto di tutti coloro che avessero avuto la necessità di reperire informazioni”.

E’ quanto affermano in una nota i consiglieri di minoranza della lista “Insieme per Cartoceto”, Gianluca Longhi, Andrea Letizi, Eliana Lommano e Giulio Roberti.

“Il nostro plauso e grande apprezzamento deve andare a medici, medici di base, infermiere/infermieri, O.S.S., farmacisti, autotrasportatori, commessi/commesse ed esercenti che hanno continuato a lavorare, essendo state considerate le rispettive attività essenziali, nonostante la buriana, continuando a garantire servizi preziosi per tutti noi.

Grazie davvero tanto per quello che avete fatto, nonostante le mille difficoltà che avete incontrato lungo il percorso!

Vogliamo inoltre ringraziare – continuano i consiglieri di minoranza – tutti quei dipendenti pubblici e il gruppo comunale di Protezione Civile che hanno garantito un importante servizio di comunicazione con la cittadinanza attraverso la C.O.C., che ancora è attiva, non essendo terminata la dichiarazione di emergenza sanitaria nazionale.

Preziosi sono stati il grande lavoro svolto dai nostri dipendenti comunali, in particolar modo del Settore Servizi Sociali, per quanto riguarda i bonus destinati all’emergenza alimentare e il contributo di tutte quelle associazioni e di quei volontari che hanno garantito un servizio domiciliare (alimentare e farmaceutico) e che hanno dedicato alcune ore serali, dopo il lavoro, per suddividere prima e consegnare poi quelle mascherine che hanno raggiunto tutti i nuclei familiari del nostro Comune.

Da qualche settimana – aggiungono i consiglieri – viviamo la fase di riapertura, quasi completa, dei nostri esercizi commerciali. Vi auguriamo con tutta la speranza, che possiamo avere nel nostro animo, un buon lavoro e che si possa recuperare il prima possibile quanto perso in queste settimane. Non molliamo!

In concomitanza sono stati sottolineati dagli organi di stampa dei comportamenti non consoni con il momento che stiamo vivendo; a volte lo abbiamo constatato di persona in occasione di perlustrazioni del territorio: l’allentamento delle chiusure non significa che tutto possa tornare come prima.

Non siamo nella maniera più assoluta nelle condizioni di poter tenere gli stessi comportamenti di qualche settimana fa; non ci possiamo permettere di abbassare la guardia.

Abbiamo il dovere di tenere un comportamento decoroso nel rispetto di tutti quegli operatori della sanità che sono morti in prima linea, e di tutti quei pazienti, tra cui anche numerosi nostri concittadini (ci permettiamo di fare le nostre più sincere condoglianze ai familiari), che non ce l’hanno fatta e ci hanno lasciati.

Molti esercenti sono stati costretti ad abbassare le saracinesche con implicazioni economiche non indifferenti: oltre all’emergenza sanitaria dobbiamo fronteggiare una emergenza economica e sociale gravissima.

Qualora la curva epidemiologica ritorni a tendere verso l’alto, una rinnovata chiusura comporterà un colpo di grazia, ulteriore ma non necessario ed esecrabile, al nostro sistema economico già provato.

Questo è il momento per non mollare e continuare ad essere responsabili, come abbiamo dimostrato nelle scorse settimane.

Per quanto riguarda la nostra attività istituzionale e considerata la grande messe di misure economiche (nazionali, regionali e locali) – conclude la nota – rimaniamo a disposizione dei nostri concittadini, come peraltro stiamo già facendo dall’inizio di questa situazione, qualora qualcuno abbia bisogno di risposte e chiarimenti, utilizzando qualsiasi mezzo a disposizione, compresi i contatti presenti nel nostro profilo riscontrabili nel sito istituzionale del Comune di Cartoceto”.

altri articoli