Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Coronavirus: anche nelle Marche chiuse tutte le scuole e vietate le manifestazioni

L'ordinanza entra in vigore da mezzanotte di oggi fino alle 24 del 4 marzo 2020

ceriscioli_terremoto_fondi_europeiANCONA – Il governatore della regione Marche Luca Ceriscioli ha firmato l’ordinanza che impone la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, delle università, dei musei e delle biblioteche della regione.

La misura è stata adottata per la presenza di un contagio di coronavirus nella vicina Cattolica.

A partire da mezzanotte di mercoledì 26 febbraio (oggi) e fino alle 24 del 4 marzo 2020 sul territorio della Regione Marche in quanto confinante con il cluster è disposta:

  • la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura,
  • la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche, universitarie (lezioni, esami di profitto e sedute di lauree) e di alta formazione professionali e dei percorsi di istruzione e formazione professionali, salvo le attività formative svolte a distanza e quelle relative alle professioni sanitarie ivi compresi i tirocini;
  • la sospensione di ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale e su quello estero;
  • la sospensione dell’apertura al pubblico di musei ed altri istituti e luoghi della cultura e delle biblioteche;
  • la sospensione dei concorsi pubblici, fatti salvi quelli relativi alle professioni sanitarie per le quali dovranno essere garantite le opportune misure igieniche.

Tutti i cittadini che negli ultimi 14 giorni abbiano fatto ingresso nelle Marche dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle autorità sanitarie delle regioni italiane interessate dai focolai del virus, dalle aree della Cina interessate dall’epidemia e da altre aree del mondo in cui è presente il conclamato contagio, di comunicare all’Asur di zona che provvederà all’adozione della misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Si ribadisce che tutte le persone che dovessero avere dubbi sul loro stato di salute NON devono recarsi in ospedale né negli studi dei medici di medicina generale ma devono contattare il numero verde messo a disposizione dalla Regione Marche: 800.936677

Il video in cui il Presidente Ceriscioli annuncia la firma dell’ordinanza.

altri articoli