Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Cimitero di Cartoceto, cittadini segnalano sporcizia e carenza di loculi

Al centro della segnalazione di alcuni cittadini la sporcizia del cimitero e la carenza di loculi

cimitero 4CARTOCETO – Lo stato di incuria del cimitero comunale della Pieve continua ad essere una specie di tallone d’Achille per l’amministrazione comunale.

Segnalazioni in merito erano già arrivate in redazione anche in passato e purtroppo oggi, ancora una volta, i cittadini tornano a segnalare l’incuria e la sporcizia di diverse aree dell’unico cimitero comunale.

cimitero 2Lo avevamo già scritto, un Paese civile lo si giudica per il livello dei servizi principali fra cui spiccano scuole, ospedali e, appunto, i cimiteri.

Questi ultimi rappresentano il luogo della memoria collettiva e quella personale di ciascuna famiglia ma soprattutto custodiscono le spoglie dei nostri cari, una sorta di luogo degli affetti che merita attenzione e cura, da parte di chi lo visita e da coloro che lo gestiscono.

cimitero 3Sembra però non essere così però per il cimitero della Pieve di Cartoceto le cui immagini mostrano l’invasione delle erbacce nelle aree ghiaiose e la mancata cura delle aiuole verdi che ospitano le sepolture a terra. Particolarmente evidente appare la carenza di manutenzione anche nel campo di inumazione centrale.

cimitero 5I cittadini segnalano anche la sporcizia di alcune aree meno frequentate per la presenza di residui di fiori ed escrementi di piccioni che, nonostante i tanti tentativi di allontanamento dal cimitero comunale, non se ne sono mai andati definitivamente.

cimitero 6L’altro grande tema che ci viene segnalato è quello della carenza di loculi. A fronte di un fabbisogno medio annuale di 90 decessi, l’Amministrazione ha provveduto a costruire ad oggi due lotti da 20 loculi ciascuno.

I primi 20 non sono già più disponibili in quanto occupati o venduti. Quattro loculi dell’ultimo lotto costruito più di recente sono già occupati. Il comune avrebbe in previsione la costruzione di altri 40 loculi ma il cantiere non è ancora partito.

altri articoli