Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Castelli d’Aria fa tappa a Saltara

Domenica 18 ottobre nuovo appuntamento degli Itinerari organistici nella Val Metauro

Organista Stefano MarinoSALTARA – Domenica 18 ottobre, alle ore 18.15, nella Chiesa di San Pier Celestino a Saltara, quinto concerto del festival “Castelli d’Aria – Itinerari organistici nella Val Metauro”, alla sua XIV edizione, promosso dall’associazione culturale “Il Laboratorio Armonico”.

Protagonista sarà l’organista, organologo e docente Stefano Marino, che si esibirà su un organo “Mascioni” del 1965, costruito secondo criteri moderni.

L’ORGANISTA

Stefano Marino, nato nel 1988, ha approfondito la sua formazione al liceo magistrale e nei Conservatori di Torino e Alessandria (classe di “Organo e Composizione Organistica”) conseguendo i rispettivi diplomi. Già allievo di Luciano Fornero, Gianluca Cagnani e Giuseppe Gai, ha partecipato a masterclass tenute da Ludger Lohmann, Louis Robilliard, Stefan Kagl e Massimo Nosetti.

È organista delle chiese torinesi Gran Madre e San Giovanni Evangelista (per quest’ultima ha curato il progetto di ampliamento dell’organo Bernasconi, voluto da San Giovanni Bosco). Dal 2013 è organista della Cattedrale di Torino e sta approfondendo parallelamente lo studio della musica sacra nell’omonimo corso accademico di specializzazione al Conservatorio di Novara.

Insieme all’attività concertistica, che lo ha visto esibirsi in contesti nazionali e internazionali, ha perfezionato la conoscenza organologica e stilistica del patrimonio organario. Frutto di ricerche è un volume sul patrimonio organario della città di Torino e altre brevi pubblicazioni.

È organologo alla Soprintendenza archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Alessandria e Novara e consulente per l’Ufficio beni culturali della Curia di Torino. E’ direttore artistico delle rassegne organistiche “Note per Don Bosco” e “Musica in Gran Madre”.

VISITA GUIDATA

Anche a Saltara gli spettatori potranno approfittare di un’iniziativa rivolta dal Comune proprio al pubblico di “Castelli d’Aria”, vale a dire una visita guidata alla “MOS – Sala dei Mosaici”, a partire dalle ore 16.

CAPIENZA DELLA CHIESA

La capienza della Chiesa è di 80 posti, distanziati in base alle normative sanitarie vigenti. L’ingresso è gratuito. E’ possibile prenotare il proprio posto nella sezione dedicata sul sito eventbrite. I posti non prenotati verranno assegnati a chi si presenta sul posto.

Il festival “Castelli d’aria” si svolge in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica “Rossini” di Pesaro, con i patrocini della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comitato provinciale Unpli (Unione nazionale Pro loco d’Italia), della diocesi di Fano, dell’Istituzione Teatro Comunale di Cagli ed Unipol Sai, oltre a quello dei Comuni ospitanti gli eventi (Cagli, Colli al Metauro, Fano, Pergola, San Lorenzo in Campo e Terre Roveresche).

altri articoli