Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Casetta dell’acqua di Cerasa, i dati e l’impatto positivo sull’ambiente

I dati dimostrano che le buone pratiche diffuse sul territorio possono avere effetti posiviti sull'impatto ambientale.

casetta acqua cerasaSAN COSTANZO – I dati di utilizzo della “Casetta dell’Acqua”, installata presso il parcheggio della Pista Polivalente e Campo Sportivo di Cerasa lo scorso 9 gennaio, dimostrano un elevato apprezzamento per questo servizio, con grande soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale di San Costanzo,

Secondo i dati forniti da Adriatica Acque, società che gestisce l’impianto, al 31 luglio scorso sono stati erogati oltre 43 mila litri di acqua in 193 giorni, di cui 25.932 litri di acqua liscia e 17.419 litri di acqua gasata.

Significative le ricadute ambientali di tali dati:

  • 901 bottiglie di plastica in meno prodotte, trasportate e gettate nei rifiuti (considerando il formato medio da 1,5 litri)
  • 156 kg di PET (il tipo di plastica con cui sono realizzate le bottiglie di plastica) in meno da riciclare
  • 312 litri di petrolio in meno utilizzati per la produzione del PET
  • 2 tir in meno e 462 litri di carburante risparmiato per il trasporto
  • 36 cassonetti in meno da svuotare
  • oltre 5.000 kg di CO2 in meno immessi nell’ambiente per la produzione ed il trasporto delle bottiglie di plastica

“Siamo molto soddisfatti della risposta dei cittadini di Cerasa – dichiara il Sindaco Filippo Sorcinelli – la Casetta dell’Acqua è stata posizionata strategicamente in una posizione facilmente accessibile dalla Strada Provinciale Orcianese, riteniamo quindi che il servizio offerto sia stato usufruito anche da tanti residenti del comune di San Costanzo e dei comuni limitrofi.

Questi dati ci danno un significativo riscontro su quanto la sensibilità ai temi ambientali sia sempre più in primo piano e di come sia necessario continuare con queste buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente.”

“Cogliamo l’occasione per ringraziare nuovamente l’ATO idrico per il contributo economico che ha reso possibile l’installazione della casetta che permette di valorizzare la qualità dell’acqua pubblica dell’acquedotto nel nostro territorio comunale e promuovendo il suo utilizzo anche all’interno delle nostre abitazioni” conclude l’assessore con delega all’ambiente Stefano Giraldi.

altri articoli