Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Capodagli (Valmex): “Per noi qualità ed ambiente sono obiettivi strategici”

Confermate le certificazioni per qualità ed ambiente

severino capodagli valmex
Severino Capodagli presidente Valmex

LUCREZIA – A poche settimane dall’autorizzazione alla marchiatura ASME, la società americana di ingegneria meccanica, Valmex si è vista confermare la conformità da Kiwa Cermet Italia, tra i primi 20 leader globali nella certificazione, alla ISO 9001, standard di riferimento internazionale per la qualità, e alla ISO 14001, per l’ambiente.

“Un risultato che non è mai scontato – ha spiegato Severino Capodagli, presidente dell’azienda produttrice di scambiatori di calore – e che ci riempie d’orgoglio, perché è frutto di un impegno costante e convinto sul miglioramento del nostro sistema di gestione della produzione”. “Qualità, salute, difesa dell’ambiente e sicurezza sul luogo di lavoro – ha aggiunto – non sono solo temi scritti nei nostri documenti di politica aziendale, ma impegni che prendiamo nei confronti dei nostri lavoratori e dei nostri clienti di tutto il mondo e che ci hanno permesso di innescare una catena virtuosa che migliora tutti i nostri processi”.

Da Marzo 2012 Valmex è conforme allo standard internazionale per la gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (OHSAS18001).  “Tanti i diversi obiettivi di questa certificazione – ha sottolineato il presidente Capodagli – c’è quello di ridurre i rischi e implementare controlli efficaci per prevenire infortuni e problemi di salute tra i lavoratori, che si traduce soprattutto in maggiore serenità e consapevolezza all’interno delle nostre unità produttive”.

“Quello che stiamo attuando è un percorso in continua trasformazione – ha precisato Andrea Luzi, quality manager di Valmex – teso a promuovere prodotti eccellenti e la responsabilità aziendale nella loro realizzazione. Tutto ciò ci consente di minimizzare l’impatto ambientale delle attività associate alla produzione”. Un percorso che parte dalla prevenzione, “sulla quale continueremo a lavorare con il massimo impegno”. “Gli obiettivi di miglioramento specifici vengono individuati con risultati misurabili – ha concluso Luzi – e l’approccio è quello della valutazione del rischio: ciò include il monitoraggio di errori nella gestione della qualità, della salute e della sicurezza, le procedure di controllo e il riesame delle politiche e degli obiettivi attraverso attività predittive”.

La certificazione alla norma ISO 14001 per i sistemi di gestione ambientale è la più utilizzata al mondo, con più di 250.000 certificati emessi a livello globale. Nella visita di adeguamento alla nuova edizione, Valmex ha aggiornato il suo certificato allo standard del 2015: “È un passaggio che ha comportato alcune novità – ha fatto notare il direttore tecnico Paolo Ferretti – a cominciare dalla norma che introduce il concetto di ‘rischio e opportunità’ come strumento di pianificazione.  L’adeguamento si è concentrato su un maggior coinvolgimento del management per garantire che gli obiettivi generali fossero coerenti con gli obiettivi di gestione ambientale dell’organizzazione”.

altri articoli