Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Il Giornale del Metauro

Banda ultra larga a Colli al Metauro, lavori in corso

colli_al_metauro_banda_ultra_largaCOLLI AL METAURO – “Per quel che riguarda la municipalità di Saltara le opere di impianto sono quasi completate, rimangono solo alcuni allacci alle linee principali, – afferma l’assessore alle Innovazioni tecnologiche Andrea Giuliani – mentre per quanto riguarda il territorio di Montemaggiore, i lavori stanno procedendo su tutto il territorio ma rimangono alcune questioni da chiarire con la Sovrintendenza su alcune aree della zona di San Liberio e la parte alta del borgo di Montemaggiore. Per il territorio di Serrungarina – continua l’Assessore Giuliani – c’è grande soddisfazione da parte nostra,  perché questa zona non era inserita nella prima fase    di intervento ma, grazie alla mia insistenza e dopo aver partecipato a tutte le conferenze di servizio, anche Tavernelle e Serrungarina sono rientrate nel primo stralcio ed attualmente le lavorazioni non sono iniziate in quanto con la sovrintendenza si stanno valutando i vari vincoli sul territorio, essendo questo interessato in gran parte  in un’area archeologica”.

Soddisfatto il Sindaco Stefano Aguzzi per come stanno procedendo sul territorio comunale i lavori per l’implementazione della Banda Ultra Larga realizzata dalla società Open Fiber: “Sul nostro territorio sono attivi più fasi di lavoro, – afferma il sindaco Aguzzi – conseguenti al fatto che nell’appalto originale sono ancora considerati gli ex Municipi, secondo quanto riferitoci negli ultimi giorni dalla ditta esecutrice, Saltara e Montemaggiore al M. (ricompresi fin dall’inizio in Fase 1) hanno un livello di completamento di circa il 60-65%. Molto importante è stato il nostro ruolo invece per Serrungarina che, inizialmente prevista in Fase 4 (l’ultima), è stata anticipata nella Conferenza di Servizi di Marzo 2019, per evidenti sinergìe con i lavori già in atto su buona parte del territorio comunale”.

Il comune di Colli si è distinto in particolare per l’opera di “mediazione” svolta anche grazie al consulente Dott. Ing. Baldi e dal Vice Sindaco ing. Andrea Giuliani proponendo di approfondire “puntualmente” lo studio archeologico solo in corrispondenza dei pozzetti e lasciando la ditta in grado di operare, previa indagine georadar, sui tracciati: una ipotesi valutata seriamente da tutti gli Enti coinvolti e che si conta venga accolta dalla Soprintendenza, così da procedere più celermente possibile nell’interesse dei cittadini.

“Nel giro di alcuni mesi, – continua il sindaco Aguzzi – tutte le unità immobiliari del territorio comunale avranno la possibilità (attraverso richiesta al proprio fornitore) di connettersi alla fibra ottica a velocità maggiore o uguale a 30 Mbps  e tutte le aree produttive con fibra superiore a 100 Mbps, pertanto chiunque abbia interesse in queste tematiche può capire che tipo di vantaggio ciò rappresenti per tutti i cittadini ed in particolare per le sedi pubbliche, le scuole ed ancor di più per le aziende locali: sarà un po’ come avere dappertutto strade a quattro corsie.”

“Colli al Metauro, quindi, in pole position per la Banda Ultra Larga, – continua il sindaco Aguzzi-  già dopo pochi mesi dall’inizio del mandato abbiamo creduto fortemente in questo progetto e  ciò, ci ha permesso di essere oggi tra i primi 5-6 Comuni delle Marche in vista del traguardo.  Difficile non essere soddisfatti ma lo saremo ancor di più quando i cittadini e le aziende del territorio inizieranno a sperimentare concretamente i risultati del lavoro nei prossimi mesi. ”

altri articoli