Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Al via il progetto “Borghi, colli e castelli della Marca Flaminia”

Accordo siglato tra i comuni di Colli al Metauro, Monteccicardo, Montefelcino e Mombaroccio

marca flaminia gal progettoCOLLI AL METAURO – Nella sala del Consiglio Comunale a Saltara i Sindaci Stefano Aguzzi (Colli al Metauro), Angelo Vichi (Mombaroccio), Elvino Del Bene (Monteciccardo) e Ferdinando Marchetti (Montefelcimo) hanno sottoscritto l’accordo per l’avvio del Progetto Integrato Locale di sviluppo del territorio dei quattro Comuni che, con il nome “Borghi, Colli e Castelli della Marca Flaminia” si propone di promuovere l’area come un insieme omogeneo dal punto di vista paesaggistico, culturale, imprenditoriale e turistico.

L’accordo, che individua in Mombaroccio il Comune capofila, è il primo passo di un articolato percorso che trova nei PIL (Progetti Integrati Locali) un approccio innovativo all’utilizzo dei fondi comunitari, veicolati tramite i GAL (Gruppi di Azione Locale), incentrato soprattutto sulla capacità degli Enti locali di fare sistema.

“Con questa iniziativa” hanno detto i Sindaci in un comunicato congiunto “uniamo le specificità nei nostri campanili per trovare forza nella collaborazione reciproca e nella visione strategica di un territorio, posto tra la costa e la montagna, che sa esprimere il meglio delle tradizioni e della qualità del vivere della nostra provincia.”

Il progetto troverà concreta attuazione con la prossima uscita dei bandi che saranno emanati dal GAL Flaminia-Cesano, del quale i Comuni fanno parte, e che interesseranno da una parte i singoli Enti con interventi nei propri territori per la predisposizione infrastrutturale del progetto, dall’altra imprenditori e cittadini per la costruzione di progetti gestionali finalizzati allo sviluppo complessivo del territorio, soprattutto dal punto di vista turistico.

Prossimo appuntamento la prima assemblea pubblica, che presenterà gli obiettivi e le caratteristiche del PIL, al teatro di Mombaroccio sabato 7 aprile alle ore 16.

altri articoli