Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Agevolazioni fiscali autotrasporto per artigiani e piccole imprese

agevolazioni fiscali autotrasporto impresePESARO – La Confartigianato Trasporti Ancona – Pesaro e Urbino, nella persona del segretario Gilberto Gasparoni, informa che dopo l’approvazione della manovrina, anche su intervento di alcuni parlamentari marchigiani è finalmente stato emanato il comunicato dell’Agenzia delle Entrate che dà il via alla fruizione delle agevolazioni fiscali per gli artigiani e le piccole imprese di autotrasporto confermando gli importi dell’anno precedente.

In particolare, sono confermate per il 2017, sulla base delle risorse disponibili, le misure agevolative a favore degli autotrasportatori che interessano tutte le oltre 1.000 aziende operanti nella provincia di Pesaro e Urbino che gestiscono un parco veicoli di oltre 3.000 automezzi con altrettanti addetti.

Confermati gli importi delle deduzioni forfetarie per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto mercic/t.) è prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate, per il periodo d’imposta 2016, nella misura di 51 euro.

La deduzione spetta anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35% di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale. La deduzione forfetaria era molto attesa dato che le aziende dovevano dedurre gli importi dal modello unico ovvero la dichiarazione dei redditi che doveva essere presentate entro il 30 giugno oppure entro luglio con una maggiorazione.

Confermata inoltre, sottolinea Gasparoni di Confartigianato, la misura relativa al recupero del contributo al SSN che viene pagato in ciascuna polizza di RC. Le imprese di autotrasporto merci – conto terzi e conto proprio – possono recuperare nel 2017 fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo (tramite compensazione in F24) le somme versate nel 2016 come contributo al Servizio sanitario nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate. È quindi un risultato importante seppur tardivo dato che gli stanziamento erano contenuti nella legge di stabilità 2017 approvata nel dicembre scorso, che permette alle aziende di mantenere i costi attuali data l’eccesso di tassazione che grave sulle aziende di autotrasporto di merci.

Per tutte le informazioni del caso è possibile rivolgersi alle sedi centrale e periferiche della Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino presenti nella provincia.

altri articoli