Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Affido familiare, il Piccolo Principe e tre protagonisti

L'ultimo incontro sabato 17 marzo al Centro Pastorale (ex seminario)

affido familiare fanoFANO – Sabato 3 marzo a Fano si è svolto il terzo incontro del  corso di orientamento e formazione all’affido familiare “Aprirsi all’accoglienza familiare: un’esperienza di bene per tutti”. Tema della serata “Il bambino, la famiglia affidataria e la famiglia di origine” ha avuto come protagonisti la dott.ssa Tiziana Ragni psicologa dell’Associazione Famiglie per l’Accoglienza e la Famiglia Cocon di Fano.

La dott.ssa Ragni ha accompagnato i presenti nel viaggio  dell’affido dal punto di vista del bambino, la sua famiglia e la famiglia affidataria.

Ha sottolineato come la criticità della situazione che porta all’affido è una opportunità di crescita umana per la famiglia d’origine e la famiglia affidataria, perché mette in movimento a cercare soluzioni nuove e diverse per affrontare la realtà.

Con l’aiuto dell’avventura del Piccolo Principe ha poi sottolineato il bisogno del bambino che, per crescere e costruire la sua identità, deve essere pensato, visto, riconosciuto e per questo necessita di appartenere a qualcuno, di attaccarsi. Un legame, che nell’affido è multiplo e ciò non è un escludere o diminuire la sua storia ma un integrare con altri legami, metodo che sarà da modello per tutte le relazioni successive nella sua storia.

Marco e Angela la famiglia affidataria con la loro figlia naturale Lucia hanno raccontato, con gratitudine,  come accogliere, nel loro caso fino alla maggiore età, un figlio in affido, è stata una opportunità avventurosa, inaspettata e grande per la loro storia.

Il prossimo, e ultimo incontro, di questo ciclo tematico:
“La rete tra famiglie e la rete sociale”

Centro Diocesano via Roma 118 Fano
sabato 17 marzo ore 16.30

Testimonianze di:

  • Amici dell’Associazione Famiglie per l’Accoglienza  e dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII di Rimini
  • Dott.ssa Giorgetti Graziella  Responsabile U.O. coordinamento Psico sociale Asur Marche AV1
altri articoli