Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

A Mombaroccio riaprono i musei del borgo

Sabato 23 maggio 2020 riaprono i musei della civiltà contadina, di arte sacra e del ricamo nel borgo.

riapertura musei mombaroccio bartocetti renzoni petrucci
(da sinistra) il Presidente della Pro Loco Damiano Bartocetti, la Vice presidente Ilaria Renzoni e il Sindaco Emanuele Petrucci

MOMBAROCCIO –  Il 18 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei musei, promossa dall’ICOM (International Council of Museums).

Quest’anno, tale giornata dedicata alla cultura coincide con la data della riapertura dei musei in Italia. A Mombaroccio i musei riapriranno il 23 maggio dopo il lungo periodo di chiusura.

L’amministrazione comunale e la pro loco sono consapevoli dell’importanza del ruolo dei musei come istituzioni utili alla crescita culturale della società cosi come afferma l’assessore Marco Spinaci:  “Essi rappresentano la celebrazione dell’identità comune, il senso delle radici della comunità stessa.

I musei comunali di Mombaroccio, in questo senso, assumono un valore estremo. È doveroso infatti ricordare che essi sono stati allestiti grazie ad un nutrito gruppo di volontari i quali, con il loro grandissimo lavoro, consentono da anni alle migliaia di visitatori di fare un salto indietro nel tempo, facendoli immergere appieno nella realtà del nostro recente passato.

Il museo della Civiltà Contadina, quello dell’Arte Sacra e quello del Ricamo, rappresentano un tesoro inestimabile, sono la testimonianza materiale dell’uomo e del suo ambiente, contengono migliaia di oggetti che nel corso della storia sono stati creati, usati e accumulati dalla nostra comunità, ne rappresentano la testimonianza storica e sono la memoria che permette alla comunità stessa di perpetuarsi nel tempo”.

Sabato 23 maggio si riparte con l’apertura del Museo della Civiltà Contadina, dell’Arte Sacra e del Ricamo con orario dalle 9 alle 12 e dalle 15:30 alle 19 con tutte le prescrizioni per la contingentazione del Covid-19, mascherine obbligatorie, rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra un visitatore e l’altro e igienizzante per mani all’ingresso dei musei.

“Con grande soddisfazione – commenta il Presidente della Pro Loco di Mombaroccio, Damiano Bartocetti – la Pro loco riapre i suoi musei e continua la sua attività, mai sospesa nemmeno durante questo periodo di emergenza sanitaria, si riparte dai musei e si torna a progettare eventi per il periodo estivo con l’obiettivo di continuare a promuovere il nostro bellissimo territorio, anche grazie al supporto e alla preziosa collaborazione dell’amministrazione comunale.”

Per info e contatti: Pro Loco Mombaroccio info@prolocomombaroccio.it whatapp 375.5184578 facebook: Pro Loco Mombaroccio.”

altri articoli