Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Un mazzo di fiori ed un minuto di silenzio, l’omaggio del sindaco ai defunti

L’iniziativa del sindaco di Terre Roveresche a nome dei cittadini perché impossibilitati a recarsi nei cimiteri comunali perché chiusi alle visite.

antonio sebastianelliTERRE ROVERESCHE – I cimiteri comunali rimangono chiusi al pubblico fino al 13 aprile (salvo ulteriori proroghe a seguito di nuove disposizioni governative).

“Raccogliendo il desiderio dei cittadini che sono impossibilitati a recarsi ai cimiteri dai propri cari – afferma il sindaco Antonio Sebastianelli – l’Amministrazione Comunale ha dato disposizione ai propri dipendenti di eseguire la pulizia all’interno dei cimiteri e sistemare gli eventuali vasi caduti”.

Sabato 11 aprile dalle ore 11, il Sindaco in fascia tricolore, si recherà nei sei cimiteri comunali e depositerà davanti all’ingresso principale un mazzo di fiori.

“Per molti – continua il sindaco – la chiusura dei cimiteri, a causa dell’emergenza coronavirus, è sofferenza, perché rappresenta l’impossibilità di unirsi ai propri cari defunti in un momento di preghiera, specialmente durante le festività pasquali.

Ecco quindi che la deposizione di un mazzo di fiori all’ingresso dei cimiteri è un piccolo gesto ma che vuol essere il gesto di una comunità che idealmente si reca nei cimiteri e porta un fiore o un pensiero ai propri cari e non si dimentica di onorare la memoria di chi non è più tra noi, soprattutto in un momento così difficile.

“Vi chiedo – continua Sebastianelli – tutti insieme e dalle nostre abitazioni, di osservare sabato 11 aprile alle ore 11 un minuto di raccoglimento per ricordare tutti insieme i nostri cari che si trovano nei cimiteri di Terre Roveresche.

Io sarò davanti a ciascun cimitero a rappresentare la nostra comunità che, anche se distante e dalle proprie abitazioni, sarà idealmente lì a rendere omaggio ai nostri cari!”.

altri articoli