Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Statale di Bocca Trabaria chiusa, la Provincia pensa a percorsi alternativi

bocca trabaria frana umbriaPESARO – Nuovamente interrotta per frana la strada statale di Bocca Trabaria (nel tratto umbro) che collega le Marche all’Umbria e alla Toscana.

Il presidente della Provincia Daniele Tagliolini, durante il consiglio provinciale svoltosi oggi 21 marzo, ha evidenziato il forte disagio che stanno vivendo i cittadini della media e alta valle del Metauro per la chiusura da parte dell’Anas di questa importante arteria stradale.

“Come ho assicurato alla presidente dell’Unione montana Alto Metauro Fernanda Sacchi in un incontro avuto nei giorni scorsi – ha detto – la Provincia, nel nuovo ruolo di ‘Casa dei Comuni’, si farà interprete presso Anas e Regione Umbria delle difficoltà, già verificatesi 8 anni fa quando Bocca Trabaria venne chiusa per la caduta di un masso. Intanto, credo sia necessario supportare le amministrazioni di Mercatello sul Metauro, Borgo Pace e Sant’Angelo in Vado nella gestione della viabilità alternativa”.

Al riguardo, l’attenzione della Provincia è rivolta alla strada comunale “Fienaie” (che il Comune di Mercatello ha dovuto chiudere nel tratto che va dall’innesto con la strada comunale ‘San Lorenzo’ al confine con il comune umbro di San Giustino a causa del fondo stradale dissestato) e alle strade provinciali 90 “Graticcioli” (che da S.Angelo in Vado conduce ad Apecchio) e 61 “Borgo Pace” (che conduce al Passo della Spugna nell’aretino).

Il consiglio ha poi evidenziato la necessità di interventi anche sull’Apecchiese, ora gestita dalla Regione Marche con un contratto di servizio Anas.

altri articoli