Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Soldi SMS Terremoto per piste ciclabili, interrogazione al Governo

rampelli sms terremotoAntonio Baldelli, Segretario provinciale di Fratelli d’Italia, annuncia che l’onorevole Fabio Rampelli (foto), capogruppo alla Camera per il partito di Giorgia Meloni, ha presentato al presidente del consiglio Paolo Gentiloni un’interrogazione sulla recente notizia dell’uso dei fondi raccolti per i terremotati tramite sms solidali per realizzare una pista ciclabile e altre opere che nulla hanno a che vedere con la finalità per cui decine di migliaia di Italiani hanno effettuato le loro donazioni.

Sulla questione Rampelli non usa mezzi termini: “Siamo letteralmente sconcertati dalla assurda destinazione dei soldi raccolti attraverso sms e destinati ai Comuni colpiti dal sisma, in particolare per ciò che sta succedendo nella Regione Marche.

Utilizzare milioni di euro per la realizzazione di una pista ciclabile, quando ci sono emergenze legate alla desertificazione dei territori colpiti dal sisma, quasi tremila persone che attendono una sistemazione nelle Sae, scuole ed edifici pubblici che devono essere ricostruiti, attività commerciali al collasso con imprenditori disperati; imprese agricole in ginocchio, macerie ancora da rimuovere, significa non avere ben chiaro cosa sia successo nel centro Italia dal 24 agosto 2016 in poi.

Significa dilapidare i soldi, prendere in giro gli italiani che hanno dimostrato tanto solidarietà, significa offendere, per usare un eufemismo, la popolazione colpita dal sisma. I governatori delle Regioni colpite dal terremoto si schiariscano le idee, mettendo la ricostruzione, quella vera, al centro dell’agenda politica e derubricando qualsiasi altro intervento estraneo al recupero del tessuto urbano, sociale ed economico del territorio.

Il presidente Gentiloni non può restare muto di fronte a questa ulteriore dimostrazione di fallimento politico gestionale dell’emergenza sisma. Vogliamo che venga impedito un uso distorto di questi fondi, vincolandoli alle necessità della popolazione: rimozione delle macerie, ristoro per le famiglie senza ancora abitazioni, azzeramento delle tasse nei Comuni terremotati, misura che può essere adottata attraverso l’utilizzo delle risorse derivanti dagli sms”.

altri articoli