Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Limitazioni agli spostamenti, c’è ancora chi prova a fare il furbo

Le attività di controllo della Guardia di Finanza di Pesaro per il rispetto delle norme anticoronavirus

finanza sequestro villaPESARO – Continuano i controlli delle forze dell’ordine per il rispetto delle norme anti-coronavirus relativi ai divieti di muoversi dal proprio domicilio solo in caso di stretta necessità.

Gran parte dei cittadini sembra rispettare i divieti imposto dal Governo ma non sono mancati casi di inosservanza.

La Guardia di Finanza di Pesaro riferisce di essere intervenuta alla stazione di Fano dove due uomini, residenti in provincia ed una ragazza di 17 anni, a bordo della loro autovettura, attendevano la madre di lei, proveniente dalla Lombardia e residente in provincia di Varese, tranquillamente in arrivo con il treno per fare visita alla figlia.

C’è stato anche chi ha fornito indicazioni scorrette. Trovato alla fermata dell’autobus e proveniente dal comune di Vallefoglia, un uomo ha giustificato il suo arrivo a Fano con presunti motivi di lavoro. L’immediato controllo dei militari ha permesso però di accertare che l’uomo lavorasse a Pesaro come dipendente di una cooperativa sociale.

E’ stato rimandato a casa un sedicente sportivo trovato a percorre la SS16 in bicicletta proveniente da Fano e diretto a Pesaro, suo luogo di residenza, il quale non ha fornito nessuna giustificazione ai militari.

Infine,  un automobilista fermato per un controllo sulla panoramica Ardizio tra Pesaro e Fano ha dichiarato di essersi recato a far visita al fratello e, come si dice “caduto dal pero” non si capacitava di aver fatto qualcosa di vietato.

altri articoli