Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Il giro della Sardegna di Cristian in bici senza soldi è diventato un libro

L'intero ricavato dalla vendita del volume è destinato all'Associazione Maruzza che sostiene le cure palliative pediatriche.

cristian buzzelliFANO – “Ricorda che… sei tu l’artefice della tua vita, decidi tu cosa fare e chi essere”: questo è uno dei tanti messaggi che Cristian Buzzelli trasmette ai suoi lettori nel libro appena pubblicato Missione Sardegna, il giro della Sardegna in bici senza soldi.

Con la determinazione e il pizzico di incoscienza che lo contraddistinguono, il giovane Fanese, classe 1984, viaggiatore e sognatore, nonché travel blogger e influencer, ha portato a termine la sfida iniziata 2 anni fa. Con una bicicletta, due borsoni, una tenda, abbigliamento tecnico e GoPro fissata sull’elmetto, ha compiuto nel settembre 2018 il giro della Sardegna in bici senza soldi.

La missione, basata sull’exploit fisico, ma soprattutto sulla volontà di dimostrare che nel mondo c’è ancora tanta gente generosa pronta a fare del bene incondizionatamente, doveva poi concretizzarsi con la pubblicazione di un libro.

E così è stato: è appena uscito Missione Sardegna, un diario di viaggio arricchito da numerose foto ed illustrazioni in cui si alternano il racconto delle 24 tappe della sfida e le riflessioni che ne scaturiscono, in un pot-pourri di aneddoti, considerazioni e suggerimenti che contribuiscono alla crescita personale di chi lo legge.

L’intero ricavato delle vendite è devoluto in beneficenza all’Associazione Maruzza delle Marche che sostiene le cure palliative pediatriche. Così il cerchio virtuoso davvero si chiude: la generosità del popolo sardo si completa con la donazione all’associazione e si realizza la promessa fatta da Cristian alla mamma in fin di vita di portare nel mondo i suoi insegnamenti, “sorridere sempre, anche se va tutto storto, rispettare gli altri, aiutare il prossimo”.

Per i pochi che ancora non lo conoscono, Cristian Buzzelli è apprezzato dai più per la sua capacità di insegnare, attraverso i viaggi, ad essere felici, a raggiungere traguardi personali apparentemente impossibili e a riprendersi in mano la propria vita.

Il suo motto “Ora… domani è tardi” riassume la convinzione del giovane viaggiatore/scrittore di accogliere la vita come il dono più grande che si possa desiderare e di viverla intensamente ad ogni istante.

“L’iniziativa del giro della Sardegna in bici senza soldi è nata come scommessa: volevo dimostrare che la gente è capace di mettersi in gioco, di buttare il cuore oltre l’ostacolo e di aprirsi a nuove risposte.

Questa sfida per dimostrare che il bene è contagioso, questa missione per affermare che la generosità è energia e felicità, soprattutto per chi dona e solo dopo per chi riceve, prosegue ora con la pubblicazione del libro.

Comprarlo significa non solo sostenere l’attività di beneficenza dell’Associazione Maruzza nei confronti dei bambini malati di cancro, ma anche darsi la possibilità di condividere il mio viaggio, le mie gioie, le mie difficoltà, i miei dubbi, l’intera gamma delle emozioni che ho provato in quei giorni”.

Dopo la presentazione avvenuta a Fano lo scorso 30 giugno,Cristian Buzzelli partirà per un nuovo giro della Sardegna, seguendo lo stesso itinerario di due anni fa, stavolta in macchina, per consegnare il suo libro a chi l’ha aiutato (e anche a chi ha rifiutato di farlo!) e continuare il tour di promozione nell’isola dove sono previsti appuntamenti di presentazione del volume in varie città.

altri articoli