Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Giulio Andreotti ed Helmut Kohl, la riunificazione della Germania

Il 28 e 29 ottobre un convegno internazionale di studi ad Urbino. Il programma completo

andreotti kohl
foto repubblica.it

URBINO – In occasione del 30° anniversario della mozione del Bundestag che ratificò il trasferimento della capitale della Germania da Bonn a  Berlino, l’Università di Urbino, l’Istituto “Luigi Sturzo” – Archivio Giulio Andreotti e la Fondazione Konrad Adenauer organizzano un convegno internazionale nelle giornate del 28 e 29 ottobre nell’Aula Magna di Palazzo Battiferri dal titolo “Giulio Andreotti ed Helmut Kohl: la riunificazione della Germania, lezioni per oggi”.

Questo il programma completo

Giovedì 28 ottobre 2021

Ore 11.30      Arrivo e registrazione dei partecipanti
Ore 12.00      Apertura del Convegno e Saluti:
Giorgio Calcagnini, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Urbino
Nicola Antonetti, Presidente dell’Istituto Sturzo
Nino Galetti, Konrad-Adenauer-Stiftung – Direttore della Rappresentanza in Italia e presso la Santa Sede
Ore 12.30      Buffet lunch
Ore 14.00      Proiezione di un breve filmato
Prima sessione: La riunificazione della Germania: ricostruzione degli eventi da parte dei testimoni
Interventi di:
Umberto Vattani, Consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio Giulio Andreotti dal luglio 1989 al giugno 1992
Robert Zoellick, Rappresentante personale (sherpa) del Presidente George H.W. Bush nei G7 dal 1991 al 1992 e Capo Delegazione degli Stati Uniti nei negoziati 2+4 per la riunificazione della Germania
Joachim Bitterlich, Consigliere europee del Cancelliere Helmut Kohl (1987-1993), in seguito suo consigliere diplomatico per la politica europea e per la sicurezza (1993-1998)
Anatoly Adamishin, Ambasciatore dell’U.R.S.S. e primo Ambasciatore della Federazione Russa a Roma dal 1990 al 1992
Sophie-Caroline de Margerie, Consigliere per gli Affari Europei del Presidente                         François Mitterrand dal 1989 al 1992

Ore 17.30      Coffee break

Ore 17.45      Testimonianza
Calogero Mannino, Ministro dell’Agricoltura, dal 1982 al 1983 e Ministro per gli interventi straordinari per il Mezzogiorno dal 1991 al 1992

Ore 18.00      Keynote Speech:
Giuliano Amato, Presidente del Consiglio dei Ministri dal giugno 1992 all’aprile 1993; attualmente vice-presidente della Corte Costituzionale, professore emerito dell’Istituto Universitario Europeo e dell’Università La Sapienza di Roma

Ore 19.00      Chiusura dei lavori della prima sessione
Ore 20.00      Cena ufficiale
Ore 21.30      Visita guidata del Palazzo Ducale

Venerdì 29 ottobre 2021

Ore 08.30      Seconda sessione: Relazioni da parte di storici italiani e tedeschi
Moderatori:
Maria Eleonora Guasconi, Professoressa dell’Università di Genova
Anna Tonelli, Professoressa dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Interventi di:
Antonio Varsori, Professore Università di Padova
Ulrich Schlie, Professore Università di Bonn
Federico Scarano, Professore Università degli Studi della Campania
Peter Hoeres, Professore Università di Würzburg

Ore 10.00      Coffee break

Ore 10.15      Terza sessione: Nuovi scenari post 1989: valutazioni e lezioni per oggi
Moderatore:
Paolo Valentino Editorialista e corrispondente per la Germania e l’Europa centrale del Corriere della Sera
Interventi di:
Franz Josef Jung, Ministro della Difesa della Repubblica Federale Tedesca nel Governo di Angela Merkel dal 2005 al 2009
Charles Powell (Lord Powell of Bayswater), Consigliere diplomatico per gli Affari Esteri e la Difesa dei Primi Ministri Margaret Thatcher e John Major
Pavel Palazchenko, Consigliere del Presidente della Fondazione Mikhail Gorbaciov
Robert Blackwill, Assistente speciale del Presidente degli Stati Uniti d’America George H.W. Bush per la Sicurezza Nazionale e Direttore responsabile per le questioni europee e sovietiche dal 1989 al 1993
Massimo D’Alema, Presidente del Consiglio dei Ministri dall’ottobre 1998 all’aprile 2000

Ore 13.00      Conclusioni
Paolo Cirino Pomicino, Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica dal 1989 al 1992

altri articoli