Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

Esposizione Filiera biologica marche

Festival del brodetto, il programma di venerdì 5 luglio

festival_brodetto_fanoFANO – Seconda giornata con il botto domani, venerdì 5 luglio, per il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce di Fano. La kermesse, organizzata da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano che oggi inaugura la sua XVII edizione (ore 18.30 – zona Lido) eleggerà il suo primo vincitore (al termine di Tutto fa Brodetto), ospiterà domani grandi chef stellati, una giuria “catodica”, “I nuovi Onnivori”, il divertimento di Lastrico e migliaia di brodetti alla fanese.

Si parte dall’ora di pranzo: alle 13 le porte del Palabrodetto si apriranno per ospitare il cooking show di Stefano Ciotti, chef stellato del ristorante Nostrano di Pesaro. Un nome, una garanzia, quello di Stefano, che negli anni è riuscito a conquistare le vette del successo: per Ciotti, le tecniche e le innovazioni diventano strumenti fondamentali per “trasferire la nostra cultura” agli attuali e futuri fruitori, evitando “si impolverino nella teca di un museo”. Ai partecipanti al suo cooking show, Ciotti presenterà la ricetta: “Dumpling di brodetto, con spremuta di pomodoro fresco e colatura di alici” che sarà accompagnata a due calici di Bianchello del Metauro, la Doc del territorio presentata dalle 9 cantine del progetto Bianchello d’Autore e IMT – Istituto Marchigiano di Tutela Vini. A concludere l’assaggio sarà una nota dolce ideata da Matteo Cavazzoni, dell’omonima pasticceria di Fano: un macaron e un mignon al gusto moretta (costo 20€, prenotazioni al numero 0721.54708).

Il pomeriggio ospiterà poi una lunga serie di gustosi appuntamenti. Dalle 18, infatti, nello spazio MeetMoretta sarà possibile partecipare al primo turno di Moretta Evolution, il nuovo contest che mette a confronto le diverse ricette della famosa bevanda fanese per decretare la migliore miscela; sempre alle 18, il palco centrale ospiterà un importante convegno dedicato alla qualità delle produzioni agroalimentari del nostro territorio dal titolo “Progetto Biodiversità Agraria Regione Marche” a cura di A.S.S.A.M.

A seguire, alle 19.30, sul palco centrale, si parlerà di “Un mondo diviso tra un’umanità carnivora, ottusamente ottimista, senza alcun rispetto per gli animali e per il pianeta, e un’umanità catastrofista, che annovera fondamentalisti del «no carne», attivisti vegani e ambientalisti aggressivi” durante la presentazione del libro “I nuovi Onnivori” (Vallardi 2019). Carla Latini, giornalista e imprenditrice converserà, durante un salotto culturale e gastronomico da non perdere, con l’autrice del libro Roberta Schira, scrittrice, giornalista (scrive di ristoranti e di cultura del cibo sul Corriere della Sera e altre testate) e critica gastronomica, tentando di rispondere alla domanda “Come recuperare il piacere della tavola rimanendo commensali responsabili?”.

Sempre alle 19.30, si riapriranno le porte del Palabrodetto per una nuova esperienza enogastronomica. Questa volta, il protagonista dello spettacolo della cucina sarà Carmelo Carnevale: chef e proprietario del ristorante Ballarò, primo ristorante gourmet di cucina siciliana a Londra, e presidente delegato dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani nel Regno Unito (APCI-UK). La sua ricetta sarà una “rivisitazione del Brodetto ‘matalotta’ siracusana con calamarata e tartare di gambero” che il pubblico del Festival potrà assaggiare (costo 20€, prenotando allo 0721.54708) in abbinamento a 2 calici di Bianchello del Metauro e ai dessert proposti dalla Pasticceria Cavazzoni di Fano.

A conclusione della giornata gastronomica, il palco centrale ospiterà, alle ore 21, l’attesa finale di Tutto Fa Brodetto, gara di cucina amatoriale in cui i due contendenti si sfideranno per ottenere il riconoscimento di “Miglior brodetto fanese fatto in casa” e la loyalty card del Club DeguStazione con un buono di 100€ per gustare le proposte enogastronomiche di DeguStazione, l’area ristorazione del centro commerciale Fanocenter. Un match in cui il vero protagonista sarà il pesce freschissimo dell’Adriatico, ingrediente indispensabile per preparare il brodetto alla fanese. A partecipare all’appuntamento saranno: Giovanni Troiano, 55 anni, originario di Manfredonia, residente a Pesaro da 20 anni, Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, con l’hobby della cucina, del mare e dei viaggi; Giuliana Paciotti 63 anni, fanese doc, mamma e nonna a tempo pieno.

Sul palco con loro, per giudicare i piatti ci sarà una giuria d’eccezione composta da: Michele La Ginestra, attore eclettico e conduttore televisivo del programma Dolci Tentazioni sul canale tematico Alice TV, già protagonista di Stasera cucina Michele su Fox Life e giudice di Cuochi e Fiamme su LA7; Roberta Schira, scrittrice, giornalista e critica gastronomica; Corrado Piccinetti, responsabile scientifico del Laboratorio di Biologia Marina e Pesca dell’Università di Bologna – sede di Fano.

A chiudere la seconda giornata di eventi sarà, alle ore 22.30 (ingresso gratuito), “Quello che parla strano”, imperdibile show di Maurizio Lastrico. Uno spettacolo che sperimenta e mescola i linguaggi di realtà fra loro molto distanti: il mondo dei bar, con borbottii e luoghi comuni, quello gli oratori delle parrocchie e quello altisonante dei teatri stabili in cui si mettono in scena i grandi classici. “Quello che parla strano” è un recital in cui il protagonista declama i suoi celebri endecasillabi “danteschi”, che mescolano il tono alto e quello basso, che raccontano con ironia di incidenti quotidiani, di una sfortuna che incombe, di un caos che gode nel distruggere i rari momenti di tranquillità della vita.
Proporrà inoltre le sue storie condensate, in cui la sintesi e l’omissione generano un gioco comico di grande impatto.

Sono già al lavoro a pieno regime anche le cucine allestite nei 600 metri del lungomare Simonetti. Migliaia di brodetti alla fanese riempiranno, fino a domenica, dalle 12 alla mezzanotte, il Lido di Fano.

altri articoli