Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Falsi trasporti sanitari, operazione della Guardia di Finanza di Pesaro

trasporto sanitarioPESARO – La Guardia di Finanza ha scoperto una frode ad opera di quattro società cooperative pesaresi riunite in una associazione temporanea di impresa per la gestione di una gara di appalto indetta dalla Regione per l’affidamento del servizio di trasporto sanitario di infermi o degenti.

Sono stati sequestrati i fogli di viaggio, le fatture emesse e le richieste di trasporto ricevute dall’Asur Area Vasta 1 e dall’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord riferiti alle annualità 2014 e 2015. Dalle indagini sono infatti emersi viaggi mai compiuti oppure parzialmente effettuati e regolarmente pagati dalle due Aziende sanitarie.

Tra le pratiche utilizzate c’era la sistematica modifica degli orari riportati nei fogli di viaggio compilati al termine dell’attività di servizio da ignari autisti. La durata del turno veniva così dilata all’insaputa di chi lo aveva materialmente effettuato con indebiti vantaggi a favore della società cooperativa per cui lavorava.

In altre circostanze veniva falsamente certificato l’uso di automezzi espressamente previsti dalla tipologia di trasporto richiesto dall’Azienda ospedaliera e dall’Azienda sanitaria per ottenere il corrispettivo pattuito, nonostante quelli effettivamente utilizzati non fossero idonei allo scopo.

Grazie al sequestro dei documenti ed alla loro analisi sono emersi casi di ubiquità per cui l’ambulanza e l’equipaggio erano presenti nello stesso momento in luoghi diversi.

Sono così state denunciate otto persone tra amministratori, dipendenti e contabili delle società cooperative, a cui è stato imputato il reato di furto aggravato ai danni dello Stato e falso ideologico. Il danno economico è stato quantificato in 120mila euro ed è stato chiesto all’Autorità giudiziaria di confiscare per l’equivalente.

altri articoli