Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Coronavirus, tre decessi nella casa di riposo di Saltara, l’appello della direttrice

L’appello di suor Laura Marangoni sulla situazione di contagio nella casa di riposo.

saltara casa di riposo Agnese MaroncelliSALTARA – “Serve personale infermieristico e medico” è l’appello accorato di Suor Laura Marangoni, direttrice della casa di riposo “Agnese Maroncelli” di Saltara che abbiamo raggiunto telefonicamente.

I decessi per Coronavirus, da ieri, sono passati da uno a tre. Cinquanta gli ospiti della struttura, dieci dei quali sono stati ricoverati in ospedale. Attualmente nella casa di riposo è in servizio un’unica infermiera perché le altre due sono purtroppo in malattia.

La direttrice descrive una situazione drammatica che richiede immediato intervento sia di personale infermieristico che medico. Gli unici medici presenti sono quelli di base ma con una presenza molto discontinua.

“In via precauzionale le visite alla casa di riposo erano già state sospese dal 25 febbraio – ci dice la direttrice – ma tutto è ‘esploso’ una settimana fa!”.

Una situazione diventata drammatica in pochi giorni mentre anche i tamponi vanno a rilento.

Vanno molto a rilento anche i tamponi – continua suor Laura – 25 ospiti su 50 non sono ancora stati sottoposti al tampone. Oggi abbiamo ricevuto la risposta di un tampone eseguito il 3 aprile! Altri sono stati fatti ieri mattina!”.

Nonostante la segnalazione del sindaco Aguzzi all’Asur, la direttrice ha confermato che “dall’Asur non si è fatto sentire nessuno!”.

E’ quindi necessario che anche le istituzioni locali facciano le dovute pressioni alle autorità sanitarie preposte per evitare che anche la casa di riposo di Saltara si trasformi in un lazzaretto e i decessi aumentino per mancanza di cure adeguate come purtroppo sta avvenendo in altre situazioni simili sia a livello locale che nazionale.

altri articoli