Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Coronavirus, il San Salvatore di Pesaro diventa presidio per le terapie intensive

Al Santa Croce di Fano viene garantita l’emergenza-urgenza per i pazienti no covid-19

san_salvatore_pesaroPESARO – In applicazione delle indicazioni operative emanate dal Ministero della Salute e della regione Marche, finalizzate al massimo contenimento della possibile trasmissione del virus, visto il numero crescente di pazienti respiratori gravi da ricoverare in terapia intensiva e sub intensiva presi in carico dal Presidio Ospedaliero San Salvatore dell’Azienda ospedaliera Marche Nord, temporaneamente, renderà tale presidio quale punto di riferimento per le terapie intensive e in acuzie per la cura dei pazienti con Corona Virus, mentre al presidio Santa Croce di Fano sarà garantita ai pazienti l’attività di emergenza-urgenza e indifferibile per gli utenti no covid-19.

Un’organizzazione che permette agli operatori di lavorare al meglio è soprattutto per garantire ai pazienti i migliori percorsi di cura possibile di elevata qualità per i pazienti Covid, ma anche per gli oncologici e altre patologie gravi.

In particolare sarà il presidio di Fano ad ospitare il punto nascita, con la presa in cura della donna in gravidanza insieme dunque alla pediatria e al pronto soccorso pediatrico.

Rimane al San Salvatore anche l’Emodinamica e il percorso per l’infarto alla quale è dedicato un percorso clinico terapeutico adeguato.

fonte: Azienda Ospedaliera Marche Nord

altri articoli