Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Allarme bomba, in corso evacuazione a Fano – tutti i punti di assembramento

allarme bomba fano evaquazioneFANO – Per permettere il lavoro degli artificeri di rimozione dell’ordigno bellico rinvenuto in viale Ruggeri (Sassonia) si rende necessaria l’evacuazione per un raggio di 1.816 metri.

Le indicazoni del comune chiedono di evacuare il prima possibile le seguenti zone:
Centro storico, Zona Lido/Liscia (fino alla pista di pattinaggio), zona San Cristoforo/Poderino, Zona Vallato/ospedaletto, zona San Lazzaro/Zavarise/Stazione, Villa Uscenti/Baia Metauro, Sassonia.

Chi non può autonomamente raggiungere le zone di sicurezza può recarsi nei seguenti punti di raccolta:

Chi abita in CENTRO STORICO deve recarsi al parcheggio MALATESTA o alla CASERMA PAOLINI e da lì sarà portato alla palestra DINI SALVALAI

Chi abita in zona LIDO/LISCIA deve recarsi al parcheggio del CIMITERO URBANO e da li sarà portato alla PALESTRA TRAVE

Chi abita A SAN CRISTOFORO E PODERINO deve recarsi in PIAZZA UNITA’ D’ITALIA e da li sarà portato alla palestra NUTI

Chi abita al VALLATO E IN ZONA OSPEDALETTO deve recarsi al piazzale del DON ORIONE, al piazzale SAN PAOLO, o al parcheggio del FORO BOARIO e da li sarà portato alla palestra SANT’ORSO

Chi abita a SAN LAZZARO, ZAVARISE E STAZIONE deve recarsi al parcheggio del CENTRO COMMERCIALE DI SAN LAZZARO, allo STADIO MANCINI e al FORO BOARIO e da li sarà portato alla palestra di BELLOCCHI

Chi abita in VILLA USCENTI E BAIA METAURO deve recarsi al parcheggio dell’ALBERGO METAURO CECCHINI e da li sarà portato alla palestra del PONTE METAURO

Chi abita in SASSONIA deve recarsi al PARCHEGGIO VANVITELLI o nei pressi dell’ASILO MANFRINI e da lì sarà portato alla PALESTRA DI CUCCURANO.

Chi dispone di un mezzo di trasporto proprio, può raggiungere direttamente le zone di sicurezza sopra indicate (DINI SALVALAI; PALESTRA TRAVE; PALESTRA NUTI; PALESTRA SANT’ORSO; PALESTRA BELLOCCHI; PALESTRA PONTE METAURO; PALESTRA CUCCURANO).
Chi dispone di un appoggio temporaneo (parenti, amici…) che vivono al di fuori dei quartieri a rischio è pregato di non affollare i centri di accoglienza.

E’ in corso l’evacuazione dell’ospedale di Fano e il pronto soccorso è attualmente chiuso.
La ferrovia sarà bloccata.

altri articoli