Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Coronavirus e cura delle tombe al cimitero. Ad Urbania ci pensa il custode

L'addetto del comune provvederà a pulire le tombe e a sistemare i fiori, annaffiarli, togliere i fiori secchi e rialzare eventuali vasi caduti.

cimitero urbaniaURBANIA – La chiusura prolungata dei cimiteri, a causa della emergenza sanitaria, impedisce a tanti cittadini di poter curare le tombe dei loro famigliari defunti, un gesto di pietà particolarmente sentito nel periodo delle feste.

Diverse amministrazioni comunali hanno emesso ordinanze apposite per permettere a fiorai o aziende florovivaistiche di accedere ai cimiteri comunali per la cura delle tombe su indicazione dei famigliari.

Una decisione che, come si dice, dà “una botta al cerchio e alla botte”: in questo modo si preserva il gesto di pietà popolare nei tempi del Coronavirus e allo stesso tempo si aiutano le attività commerciali in forte affanno.

Il Comune di Urbania ha invece pensato ad un soluzione “in casa” che rappresenta, come scrive il sindaco, “un piccolo gesto di vicinanza sia ai defunti che alle famiglie”.

Sarà infatti il custode del cimitero ad eseguire la pulizia delle tombe e a sistemare i fiori, annaffiarli, togliere i fiori secchi e rialzare eventuali vasi caduti.

Un gesto semplice ma di grande sensibilità nel tempo del Coronavirus.

altri articoli