Il Metauro
notizie dalla valle del Metauro

BCC FANO POS

Ad Urbino, la 50a edizione del Festival di Musica Antica

musica antica urbino festivalURBINO – Fino al 28 luglio si svolge la 50° edizione del Festival di Musica Antica.

Lunedì 23 luglio alle ore 19 tocca ad un ensemble di nuova formazione proveniente dalla Schola Cantorum Basilensis (uno degli istituti di riferimento nella didattica della musica antica) El Gran Teatro del Mundo.

Appuntamento nel Salone Raffaello del Collegio Raffaello dove il giovane ensemble, vincitore ne 2018 del progetto “eeemerging” (Emerging European Ensembles) che supporta giovani gruppi di musica antica nella piattaforma Creative Europe, è impegnato in un interessante concerto dal titolo L’Opéra au Salon con alcuni estratti strumentali delle opere francesi scritte da Lully, Campra, Charpentier e Marais per la sfarzosa corte parigina del secondo Seicento di Luigi XIV. Ne saranno interpreti Coline Ormond (violino), Mirian Jorde Hompanera (oboe), Johanna Bartz (flauto) Bruno Hurtado Gonsalvez (viola da gamba), Jadran Duncumb (tiorba) Julio Caballero Perez (clavicembalo).

Prende invece spunto dal mondo rinascimentale, forse il momento più autenticamente legati agli splendori del ducato del Montefeltro, il concerto delle 21.30 con due liutisti virtuosi americani fra i più famosi al mondo. Sono Paul O’ Dette, docente ai corsi di Urbino già da dieci anni, concerti in tutto il mondo, oltre 100 registrazioni molte delle quali vincitrici di premi internazionali, e il newyorkese Crawford Young, fondatore di due importanti gruppi medievali, Project Ars Nova e Ferrara Ensemble, da oltre 35 anni docente presso la prestigiosa Schola Cantorum Basiliensis. Un omaggio alla musica rinascimentale per liuto, strumento dal suono ricco di sfumature, il più usato durante tutto il Cinquecento, tramandato in un vastissimo repertorio di manoscritti e stampe che nella storia della musica è secondo, per quantità, soltanto a quello del pianoforte.

Programma completo del Festival ed informazioni sui biglietti al sito http://fima-online.org/umafest/it/

altri articoli