ci curiamo di te!

“A Fano un Ferragosto senza museo archeologico e con i lavori nella spiaggia”

La critica dei Cinquestelle sull’amministrazione del turismo: “Pressapochismo e ostacoli”

ferragosto fano museo chiuso lavori spiaggiaFANO – “In questa stagione estiva il Comune è riuscito a far danni riuscendo a smentire se stesso. Un capolavoro!”. Esordisce così la nota dei consiglieri del Movimento 5 Stelle Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri e Giovanni Fontana che criticano le scelte dell’Amministrazione Comunale sul tema della cultura e del turismo:

“Vi ricordate le promesse da parte del Dirigente competente e dell’assessore alla Cultura e Turismo sulla riapertura entro primavera del Museo Archeologico? Noi avevamo studiato le carte e avevamo messo in allerta sul fatto che il Comune si era mosso in grande ritardo e con colpevole noncuranza rispetto alle prescrizione della Sovraintendenza per il recupero dei locali e delle strutture interne del Museo, spingendo affinchè le azioni da svolgere fossero realizzate con grande celerità. Ci hanno tacciato per disfattisti. Risultato? Le porte del Museo Archeologico sono ancora sbarrate, da un anno ormai, e la stagione turistica estiva è alla conclusione”.

I consiglieri intervengono poi sui lavori agli scolmatori: “Vi ricordate le critiche che avevamo mosso per l’apertura a maggio dei cantieri sulla spiaggia di viale Ruggeri e via del Bersaglio per il lavori di prolungamento degli scolmatori a mare, in grado di ridurre gravemente la fruibilità della spiaggia libera in piena stagione estiva? Perché questi lavori non erano partiti in concomitanza con il riaffioramento delle scogliere prospicenti, come ci avevano promesso? Anche qui ci avevano dato dei disfattisti. Oggi abbiamo i documenti della Conferenza dei Servizi del 3 agosto 2016 per il placet ai lavori degli scolmatori. A pagina 2 il documento Arpam esprime questa prescrizione: ‘la fase di cantierizzazione che interessa le aree di balneazione, deve, preferibilmente, essere effettuata al di fuori della stagione balneare”. Inoltre la Capitaneria di Porto a p. 11 dello stesso documento detta, tra le prescrizioni, anche questa: “Al fine di tutelare la libera fruibilità della spiaggia e degli spazi marittimi, i lavori di prolungamento e messa in opera delle condotte non potranno avere luogo nell’ambito della stagione balneare’.

Auguri ai turisti che sono venuti a Fano – termina la nota di Omiccioli, Ruggeri e Fontana – Speriamo che il prossimo anno i nostri amministratori si impegnino un poco di più per offrire una città a misura di turismo, vero e rispettoso di tutte le esigenze.”

altri articoli