Al Teatro Apollo di Mondavio, la Signorina Else

provincia / teatro

MONDAVIO –  Sesto appuntamento al Teatro Apollo con lo spettacolo “Signorina Else” che va in scena mercoledì 8 marzo alle ore 21.30.

Ben lungi dalla retorica occasionale di cui si è soliti far sfoggio in simili ricorrenze, per la festa della donna gli Asini Bardasci onorano il gentil sesso approfondendo un tema molto contemporaneo, ovvero la violenza sulle donne. Dall’omonima novella di Arthur Schnitzler il Teatro Rebis, per la regia di Andrea Fazzini, ha tratto uno spettacolo che enfatizza il disagio interiore provato dalla donna dinnanzi alle denigrazioni sessiste e patriarcali cui spesso si trova a far fronte in società, oggi come allora. Benché sia passato quasi un secolo dalla pubblicazione dell’opera infatti, ad oggi non è difficile riscontrare fenomeni di diffamazione maschilistica favoriti anche dall’anonimato che garantisce il web che, deresponsabilizzando l’individuo, permette a chiunque di dar sfogo a tutta la sua trivialità repressa. La violenza cui si riferisce Schnitzler tuttavia è più raffinata e difficile da individuare, perché endemica ai costumi del primo novecento. Così Meri Bracalente, nella solitudine dello spazio scenico, dà voce al flusso interiore di Else per mezzo di un monologo intervallato dagli interventi canori di Giuliano Bruscantini, proiettando sul pubblico i disagi e le difficoltà di una giovane ragazza la cui purezza è violentata dai condizionamenti di una società che la vuole vittima per il solo peccato d’esser donna.

La collaborazione tra Teatro Rebis e gli Asini Bardasci è iniziata lo scorso agosto, quando le due associazioni hanno lavorato assieme alla realizzazione dello spettacolo Le Voci di Dentro all’interno dell’evento de La Battaglia della Fornarina a San Ginesio, di cui Andrea Fazzini ha curato la regia e l’organizzazione. Lo stesso spettacolo è stato poi riproposto lo scorso ottobre a Mondavio e frazioni limitrofe per l’anteprima della rassegna Anche Questo È Teatro, dilazionato stavolta in quattro giorni, riscuotendo un grande successo di pubblico. Dalle affinità poetiche di queste due realtà marchigiane e dalla loro comunità di intenti è nata una collaborazione prolifica con piena consapevolezza del territorio e attenzione al potenziale delle sue risorse.

Tornando all’8 marzo, ad edulcorare la serata saranno presenti dalle ore 19 Davide Marcantognini e Daniela Artigiani del Cioccolato, che parleranno al pubblico del loro laboratorio a San Filippo sul Cesano, dando la possibilità di degustare le loro prelibatezze e leccornie. Inoltre, come sempre nei giorni di spettacolo, nell’apposita sala del foyer dedicata al progetto sanmichelealfiume.it, Piero Livi allestirà una mostra che per l’occasione tratterà il tema della donna.

Gli Asini Bardasci vi aspettano numerosi offrendovi  una serata all’insegna della femminilità in onore del gentil sesso. Perciò accorrete numerosi, anche questo è teatro!

 

Altri articoli

Trasporto locale: la Provincia deve ad Adriabus quasi un milione di Euro
Il Giornale del Metauro numero 151
Il gruppo Ambiente e salute a Fano il 10 giugno
Contributi pubblici, i soldi quando si vuole ci sono!
A Fano, i Cumediant ospiti del Centro Diurno di San Lazzaro
Inaugurata la Biblioteca comunale di San Giorgio
A Candelara, una collettiva sul Mistero Pasquale


condividi
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmailfacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

seguici
facebooktwitterrssfacebooktwitterrss

Tags: , ,


© RIPRODUZIONE RISERVATA