ci curiamo di te!

Castelli d’aria a Cagli con l’organista Pedro Antonio Sanchez

cagli castelli aria organista predro antonio sanchezCAGLI – Quarto appuntamento della rassegna “Castelli d’aria”, che torna quest’anno a Cagli, venerdì 15 settembre alle ore 21.00 nella Cattedrale di S. Maria Assunta.

Protagonista sarà lo spagnolo Pedro Antonio Sanchez, Maestro di Cappella del Monastero Reale di “El Escorial”.

Sanchez valorizzerà le sonorità dell’organo presente nella chiesa con brani di celebri autori di repertorio (Mendelssohn e Franck) e di autori spagnoli di non minor interesse (Guridi, Corell).

Una video proiezione, su di uno schermo predisposto in chiesa, favorirà la partecipazione del pubblico, che potrà quindi seguire in diretta il lavoro dell’organista in cantoria.

L’organo della cattedrale è stato costruito da Angelo Morettini nel 1889. Si tratta di uno strumento a due tastiere, di ispirazione francese, che ha due suoi “fratelli” a Roma nella basilica di San Giovanni in Laterano, progettati dal compositore Filippo Capocci. Uno strumento dunque di grande pregio che offrirà al pubblico la possibilità di ascoltare un repertorio di particolare interesse.

Cagli è una città che vanta un’interessante storia anche dal punto di vista musicale ed organario. Proprio nella Cattedrale venne costruito un celebrato organo rinascimentale dell’organaro fiammingo Quemar (il suo nome italianizzato era Vincenzo Fulgenzi), non più esistente, e la chiesa di San Francesco conserva ancora un magnifico strumento, anonimo, dell’inizio del XVII secolo.

L’ingresso è gratuito.

altri articoli