ci curiamo di te!

Canale Albani, prosegue il trasferimento degli anatidi

Ricollocata la maggior parte degli esemplari in laghetti privati della zona

canale albani fano trasferimento anatidiFANO – Nelle giornate di venerdì e sabato sono stati ricollocati – grazie alla preziosa collaborazione degli operatori di Enel Green Power e dei volontari Anpana, coordinati dall’Ufficio Ecologia Urbana del Comune di Fano – 50 anatidi presso laghetti privati situati nel territorio dei Comuni di Fano e di Arcevia. Ora gli anatidi trasferiti sono al sicuro e al riparo dagli effetti della grave siccità che sta coinvolgendo larga parte del Paese, causando non pochi problemi all’ecosistema.

A comunicarlo è l’assessore all’ambiente Samuele Mascarin il quale aggiunge che “A partire da oggi proseguiranno gli interventi di recupero e trasferimento degli esemplari (circa 20/30) ancora presenti lungo il Canale Albani.

Ricordo che l’intervento si è reso necessario per garantire la sopravvivenza e il benessere degli anatidi, poichè a causa della grave siccità l’autorità competente – AATO – ha bloccato il flusso d’acqua nel canale artificiale idroelettrico, in quanto per legge la risorsa idrica deve essere destinata esclusivamente all’uso idro-potabile.

Colgo l’occasione – conclude Mascarin – per ringraziare gli operatori e i volontari delle associazioni ambientaliste e animaliste per l’importante contributo che stanno fornendo all’intervento così come Enel Green Power – proprietaria del canale – per la fattiva collaborazione nella gestione dell’emergenza”.

altri articoli